Essenze

castagno-falegnameriaCastagno
Il Castagno (Castanea sativa Mill.) è originario dell’Europa meridionale, Nord Africa e Asia occidentale e fa parte della famiglia delle latifoglie. È un albero di essenza forte, semiduro. Il legno è molto elastico e resistente infatti, la presenza del Tannino all’interno di questo legno ne favorisce la durabilità, rendendolo particolarmente valido per gli impieghi all’aperto. Viene usato per falegnameria interna ed esterna, in particolar modo per i serramenti.


noce-falegnameriaNoce
Il Noce appartiene come il Castagno alla famiglia delle latifoglie. Il primo elemento comune a tutti i Noce è il nome della famiglia a cui appartengono: Iuglandacee. È per questo che in gran parte del mondo il noce è conosciuto con il nome Juglans, nome che deriva dal latino Jovis Glans (Ghianda di Giove). Il Noce è un legno longevo, duro, poco pesante, con fibra compatta e molto resistente poichè non si ammacca facilmente. Viene usato soprattutto per porte, portefinestre, finestre, mobili e cornici.


pino-falegnameriaPino
Il Pino di Svezia è un legno tenero, della famiglia delle Resinose. È profumato, molto resinoso, resistente alle intemperie, di colore bianco-rossiccio. Utilizzato in falegnameria d’esterni ed interni e per la realizzazione di intelaiature di mobili.


rovere-falegnameriaRovere
Il genere Quercus è rappresentato da oltre 500 specie differenti, che vivono in tutte le zone temperate della terra. In Italia la più utilizzata da un punto di vista industriale è appunto la Q. Sessiflora (Rovere). Il Rovere ha buone caratteristiche di durezza e di resistenza alle intemperie, anche se mostra sensibili variazioni di dimensioni per effetto dei cambiamenti di umidità dell’ambiente. È molto usato anche per costruire mobili pesanti, infissi e liste da pavimento e per impiallacciature decorative.


toulipier-falegnameriaToulipier
Legno esotico dell’America Settentrionale, duro e compatto, modellabile facilmente. Ha una colorazione particolare che varia dal chiaro al verdastro fino al rosso cupo. Viene lavorato facilmente con tutti gli utensili impiegati in falegnameria. Le superfici piallate e levigate presentano una finitura opaca molto bella che può essere trattata con tinte e lacche di ogni genere. È un legno adatto per essere tranciato e sfogliato. Viene impiegato per arredamenti d’interni ed anche per rivestimenti esterni.


abete-falegnameriaAbete
L’abete è un legno tenero, della famiglia delle resinose. Cresce nell’emisfero boreale, in zone fredde e temperate. Il suo tronco può raggiungere persino i quaranta metri d’altezza. Se ne conoscono due varietà principali, dette, dal colore della corteccia, abete bianco e abete rosso. Si lavora facilmente, è solido, elastico e si può rifinire bene. Può essere lavorato al tornio e utilizzato per mobili e cornici.